Alessandro

Alessandro 2018jpg

Bandiera Italia

Breve storia

Ho praticato calcio da 6 a 25 anni e da quando ho perso la passione per una poco chiara gestione di un infortunio, anche se sono sempre stato attivo, non mi sono più sentito un vero atleta.
Sono pigro, pessimista ed ho poca disciplina sportiva. Mi scontro con queste caratteristiche ogni giorno e lavoro duro per cambiare abitudini ed attitudini. Ammetterlo vuol dire essere già a metà strada, ma la seconda metà è la più difficile perché ci sono molte vie per arrivare a destinazione (lunghe, corte, in salita, in discesa, strade chiuse o percorsi infiniti).

Da più di dieci anni frequento la palestra del paese, 3 volte alla settimana, durante la pausa pranzo. Gli allenamenti non superano l’ora per motivi di tempo e quindi sono molto concentrati e con poche pause. L’ambiente è ospitale ed amichevole, ho provato i più svariati attrezzi e circuiti, classi di spinning, qualsiasi cosa con il solo obbiettivo di rimanere tonico, attivo e tenere sotto controllo la pancia. Nel 2015 ho provato ad alzare l’asticella puntando su un tipo di allenamento a corpo libero.

Ho da subito cominciato a sentire carenze di energia per affrontare gli allenamenti e mancanza o quasi totale assenza di flessibilità. Documentandomi su vari canali disponibili online ho capito che nel corpo libero se non hai mobilità e tecnica devi compensare con la forza fisica ed il rischio di infortuni è altissimo. Da buon pessimista mi sono sentito finito! In questi casi di pessimismo cosmico entra in gioco Laura che mi sprona a rialzarmi e mi motiva, mi aiuta a settare obbiettivi raggiungibili ed a scegliere la via migliore. Su suo consiglio e da esperienze di amici d’oltreoceano ho iniziato a documentarmi per provare ad integrare gli allenamenti in palestra con sessioni “casalinghe” cercando qua e là esercizi in internet ma senza mai trovare quello che cercavo.

Nell’estate del 2016, nel giro di una settimana, per una serie di coincidenze, ho scoperto il mondo DDPY.

Prima ho visto “The Resurrection of Jake the Snake” e dopo pochi giorni, sempre alla ricerca di un allenamento online ho trovato il video di Arthur ed ho rivisto Diamond Dallas Page. Ho collegato le due cose e Bang! In due anni mi sono iscritto alla APP DDPYOGA NOW, ho frequentato due workshop nel regno unito ed ho iniziato il percorso per diventare istruttore certificato DDPY con Laura. Quasi dimenticavo, abbiamo tirato dentro anche mio fratello Andrea.
Grazie a questo programma la voglia di allenarmi è tornata, l’energia è aumentata e da quarantenne sto tentando un graduale approccio al Calisthenics. Dicono che non sono matto …… Vi terrò aggiornati!

“Se vuoi ottenere qualcosa che non hai mai avuto prima, devi avere la volontà di fare qualcosa che non hai mai fatto” ― Thomas Jefferson

Bandiear inglese

About me

I was a soccer player from 6 to 25. I quit when I lost the passion because of a “not so clear management” of an injury. Since that day, even if I have always been active, I have never felt like a real athlete anymore. I am lazy, pessimistic and I lack discipline. I struggle with these things about me every day and I work hard to change habits and attitudes. I know that recognize this means to be halfway, but the second half is the trickiest because there are so many paths to go along with (long or short, up or downhill, closed or infinite roads).

I have been attending the gym in my little town for more than 10 years, 3 times a week, during the lunch break. The training sessions do not exceed 1 hour due to lack of time, therefore workouts are very intense with few breaks. The gym is welcoming and friendly. I have tried many training programs, spinning classes, everything to stay fit, resilient, active and to keep my fat belly under control. In 2015, I tried to raise the bar by focusing on bodyweight training.

I began to feel weak, with no energy to face the workouts and with a total lack of flexibility. By looking for advices online, I realized that, in bodyweight training, if you do not have mobility and technique, you have to compensate with physical strength and the risk of injury is very high. Being a “good pessimist” I have felt knock out! That is where Laura comes in, encouraging me to get up, motivating me, helping me to review or set goals, and to choose the best way to overcome obstacles. Following Laura’s advices and listening to my overseas friends’ experiences I’ve started to gather information to integrate the gym workouts with online At-Home workouts. With no luck and without finding what I was looking for.

During summer 2016, in a week’s time, thanks to a chain of coincidences, I discovered the DDPY world. First I saw “The Resurrection of Jake the Snake” documentary and after a few days, still looking for an online workout, I found Arthur Boorman’s video.

Diamond Dallas Page? Again? I connected the dots and BANG!

Over a span of just two years I’ve subscribed to the DDPYOGA NOW APP, attended two workshops in the UK and started the certification process to become a DDPY instructor with Laura. I’ve almost forgotten, we pulled my brother Andrea in!

Thanks to this program the desire to train is back, my energy has increased and at 40 I’m trying a gradual approach to Calisthenics. They say I am mad …… I’ll keep you posted!

“If you want something you’ve never had, You must be willing to do something you’ve never done.” ― Thomas Jefferson